Prima l’ESSERE poi il FARE

Spesso crediamo che FARE sia molto importante, crediamo che nella vita bisogna darsi da fare, che bisogna avere sempre un obiettivo da raggiungere, un percorso, un progetto. Fare, fare, fare! Ma sei sicuro che quel fare ti appartenga veramente? sei sicuro che quegli obiettivi che ti sei posto siano veramente tuoi? che quel percorso che hai scelto ti rappresenti veramente? A volte siamo presi dalla frenesia del fare, del raggiungere un obiettivo dopo l’altro che non ci fermiamo mai a pensare al nostro essere, non ci fermiamo mai a chiederci “Dove sto andando? Sono davvero convinto di questo percorso? L’ho veramente scelto io?”. Il fare deve essere semplicemente una conseguenza dell’essere, un effetto, qualcosa che scaturisce naturalmente, non deve diventare esso stesso il fine. Non bisogna fare semplicemente perché ci hanno detto che “nella vita bisogna fare qualcosa”. Nella vita bisogna entrare in sintonia col proprio ESSERE, cioè bisogna imparare a conoscere se stessi, prendersi cura di se stessi, della propria interiorità, della propria unicità. Coltiva te stesso, dedicati all’essere e il fare sarà solo una conseguenza un effetto che inevitabilmente accadrà ma senza che tu te ne renda conto, e sarà un fare autentico, sarà un fare che sgorga dalla tua fonte interiore e che porterà te stesso nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *