Come stai con te stesso/a?

Stiamo sempre con noi stessi, anche quando siamo in mezzo alla gente, siamo sempre in contatto con noi stessi, con la nostra voce interiore che non smette mai di parlarci anche nei momenti più frenetici. A volte questa voce interiore ci fa paura, ci fa soffrire, ci dice delle cose che non vogliamo sentire, allora ci buttiamo in attività che ci distraggano nella speranza di mettere a tacere questa voce. Ma lei resta li. Cosa vuol dire stare con se stessi? come si fa a stare bene con se stessi? Stare bene con se stessi vuol dire una cosa sola, vuol dire semplicemente ACCOGLIERSI. Vuol dire accogliere quella voce interiore qualsiasi cosa dica, non avere paura di lasciarla esprimere, non gettarsi nel “fare” per non ascoltarla, ma accoglierla con tutto il proprio essere, darle tutta la propria attenzione, in ogni momento, e vuol dire saper vivere anche dei momenti di vuoto in cui ci si dedica totalmente all’ascolto della propria voce interiore, senza fare altro. Questa voce non è li per farti stare male, non è li per giudicarti, non è li per spaventarti, non è li per disturbarti, è li per te, ma non vuole spingerti a compiere delle azioni, non vuole essere ascoltata nel senso che vuole suggerirti delle “strade” da seguire, no. La tua voce interiore vuole solo la tua attenzione, o meglio, la tua accoglienza. Vuole che tu la lasci esprimere SENZA FARTI DOMANDE. Se questa voce interiore ti fa piangere piangi, se ti fa arrabbiare arrabbiati, se ti fa paura spaventati, lasciala esprimere. Ma non chiederti “cosa vorrà dire? perché mi dice questo?”. Stare bene con se stessi vuol dire semplicemente ACCOGLIERSI SENZA FARSI DOMANDE.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *